CLN 2 Risultati di studio dopo tre anni di Terapia Genica

Comunicato Stampa del 7.2.2019
BioMarin annuncia uno studio in corso che dimostra un trattamento durevole Beneficio di Brineura® (cerliponase alfa) per 3 anni
Tasso di declino ridotto mantenuto nei bambini con malattia CLN2, una forma di malattia di Batten
SAN RAFAEL, California , 7 febbraio 2019 / PRNewswire / – BioMarin Pharmaceutical Inc. (NASDAQ: BMRN) ha annunciato oggi che uno studio di estensione in aperto in corso nel trattamento di pazienti con Brineura ® (cerliponase alfa) ha continuato a mostrare una percentuale ridotta di declino rispetto a una coorte di storia naturale della malattia CLN2 per tre anni, misurata dalla scala di valutazione clinica CLN2.

I dati presentati oggi mostrano una durabilità dell’effetto del trattamento nell’endpoint primario di efficacia in cui la risposta al trattamento è stata osservata in 19 su 23 o nell’83% dei pazienti trattati dopo tre anni. Una risposta è definita come l’assenza di un declino a due punti non rivisto nella scala del linguaggio motorio (ML) o un punteggio di 0, esiti che rappresentano un chiaro e sostanziale declino della funzione motoria e della lingua. I pazienti con storia naturale avevano mediamente 12 volte più probabilità di avere un declino a due punti non rivisto nel punteggio ML rispetto ai pazienti trattati a tre anni. Dopo tre anni di trattamento con Brineura, i punteggi ML dei pazienti trattati erano in media di 3,8 punti migliori della storia naturale. Dopo due anni di trattamento con Brineura, i punteggi ML dei pazienti trattati erano in media di 3,3 punti migliori della storia naturale.

“Ogni giorno, settimana, mese e anno di mantenimento della funzione clinica, compresa la lingua e la mobilità, è fondamentale per i bambini con la malattia CLN2 e le loro famiglie”, ha detto Angela Schulz , MD, ricercatore capo del dipartimento di pediatria, ospedale pediatrico, Università Centro medico di Amburgo-Eppendorf, Germania. “Seguire questi bambini ci ha permesso di capire meglio l’effetto del trattamento nel tempo, il che contribuisce al progresso nello standard di cura”.

“La malattia CLN2 è una malattia cerebrale distruttiva e in rapida progressione nei bambini e i dati hanno costantemente dimostrato nel tempo che la cerliponasi alfa può fare una grande differenza nel rallentare la progressione della malattia”, ha detto Hank Fuchs , MD, Presidente, Worldwide Research and Development a BioMarin. “È importante per noi contribuire al corpo della conoscenza medica della malattia CLN2 con dati utili alla comunità medica che cura questi bambini”.

Brineura è stata approvata nell’aprile 2017 dalla Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti per rallentare la perdita di deambulazione nei pazienti pediatrici sintomatici di 3 anni di età con ceroide lipofuscinosi tardiva infantile tardiva di tipo 2 (CLN2), anche nota come tripeptidil peptidasi 1 (TPP1) carenza. Brineura è stata anche approvata nel giugno 2017 dalla Commissione europea. Brineura è il primo trattamento approvato per il trattamento di bambini con malattia CLN2, una forma di malattia di Batten.

Studio 

Uno studio in aperto è stato condotto da settembre 2013 a novembre 2015 in cinque centri ( Germania , Italia , Stati Uniti e due nel Regno Unito) per valutare l’efficacia e la sicurezza della cerliponasi alfa intraventricolare nei bambini con malattia CLN2. Gli studi sono stati eseguiti in conformità con la Dichiarazione di Helsinki ; il protocollo dello studio è stato approvato dalle commissioni etiche competenti.

I pazienti idonei avevano un’età compresa tra 3 e 16 anni con una diagnosi di malattia CLN2 e un punteggio combinato di 3-6 nei domini motori e linguistici di una scala di valutazione clinica CLN2 (intervallo totale 0-6, 0 che non rappresenta alcuna funzione e 3 che rappresentano funzione normale per ciascuno dei due domini). I pazienti che hanno completato lo studio in aperto di 48 settimane hanno potuto iscriversi a uno studio di estensione di 240 settimane di 300 mg somministrati ogni due settimane. I pazienti arruolati nel database di storia naturale di DEM-CHILD NCL e diagnosticati con la malattia CLN2 fungono da gruppo di confronto.

Ventiquattro pazienti di età compresa tra 3-8 anni sono stati arruolati nello studio clinico. Un paziente si è ritirato dopo la prima settimana a causa dell’incapacità di continuare le procedure di studio; 23 pazienti sono stati trattati con Brineura ogni due settimane per tre anni o più. Dei 23 pazienti arruolati nello studio di estensione, 21 continuano nell’estensione. La sospensione nello studio di estensione di due pazienti non era dovuta a eventi avversi.

Informazioni sulla malattia CLN2

I bambini con malattia ceroidale lipofuscinosi tardiva di tipo 2 (CLN2) tardo infantile, nota anche come tripeptidil peptidasi 1 (TPP1), di solito iniziano a manifestare crisi di età compresa tra due e quattro anni, preceduti nella maggior parte dei casi dal ritardo dello sviluppo del linguaggio. La malattia progredisce rapidamente con la maggior parte dei bambini affetti che perdono la capacità di camminare e parlare di circa 6 anni. I sintomi iniziali sono seguiti da disturbi del movimento, deterioramento motorio, demenza, cecità e morte che di solito si verificano tra gli otto e i 12 anni di età. Durante le fasi successive della malattia, l’alimentazione e la cura dei bisogni quotidiani diventano molto difficili. BioMarin stima che l’incidenza della malattia CLN2 sia di circa una su 200.000, con un numero di bambini compreso tra 1.200 e 1.600 nelle regioni del mondo in cui BioMarin opera, molti dei quali non diagnosticati.

Le ceroidiche lipofuscinose (NCL) neuronali sono un gruppo eterogeneo di disordini da accumulo lisosomiale che include la malattia CLN2 del disturbo neurodegenerativo autosomico recessivo. La malattia CLN2 è causata da mutazioni nel gene TPP1 che hanno come risultato un’attività carente dell’enzima TPP1. In assenza di TPP1, i materiali di deposito lisosomali normalmente metabolizzati da questo enzima si accumulano in molti organi, in particolare nel cervello e nella retina. L’accumulo di questi materiali di accumulo nelle cellule del sistema nervoso contribuisce alla progressiva e implacabile neurodegenerazione che si manifesta come perdita di funzioni cognitive, motorie e visive.

A proposito di Brineura

La brineura è una forma ricombinante di TPP1 umano, l’enzima carente nei pazienti con malattia CLN2. È una terapia enzimatica sostitutiva progettata per ripristinare l’attività dell’enzima TPP1 e abbattere i materiali di conservazione che causano la malattia CLN2. Per raggiungere le cellule del cervello e del sistema nervoso centrale, il trattamento viene erogato direttamente nel fluido che circonda il cervello (fluido cerebrospinale) utilizzando la tecnologia brevettata di BioMarin.

Per ulteriori informazioni su questo prodotto, si prega di contattare BioMarin Medical Information all’indirizzo medinfo@bmrn.com .

Indicazione

Brineura ® (cerliponase alfa) è un farmaco di prescrizione usato per rallentare la perdita di capacità di camminare o gattonare (deambulazione) nei pazienti pediatrici sintomatici di 3 anni di età con ceroide lipofuscinosi tardiva infantile tardiva di tipo 2 (CLN2), nota anche come tripeptidil peptidasi 1 (TPP1) carenza.

Informazioni importanti sulla sicurezza

Brineura è un farmaco da prescrizione. Prima del trattamento con Brineura, è importante discutere la storia medica del bambino con il proprio medico. Informare il medico se sono malati o se assumono farmaci e se sono allergici a qualsiasi medicinale. Il medico di tuo figlio deciderà se Brineura è giusta per loro. Se hai domande o desideri maggiori informazioni su Brineura, contatta il medico di tuo figlio.

La brineura viene somministrata solo per infusione nel liquido cerebrale (noto come iniezione intraventricolare) e utilizzando una tecnica sterile per ridurre il rischio di infezione. Un dispositivo o una porta di accesso intraventricolare deve essere in atto almeno 5-7 giorni prima della prima infusione. Con il trattamento con Brineura sono state osservate infezioni correlate al dispositivo di accesso intraventricolare, inclusa la meningite. Se si presentano segni di infezione o meningite, contattare immediatamente il medico del bambino. I segni e i sintomi delle infezioni possono non essere facilmente evidenti in pazienti con malattia CLN2. Il medico deve cercare con attenzione segni e sintomi di infezione, compresa la meningite, durante il trattamento con Brineura.

Il dispositivo di accesso intraventricolare del bambino deve essere sostituito prima di 4 anni di somministrazione di puntura singola di Brineura, poiché il dispositivo potrebbe deteriorarsi a causa dell’uso ripetuto.

Brineura non deve essere usato in pazienti con complicanze correlate al dispositivo di accesso intraventricolare attivo (ad esempio perdita, malfunzionamento del dispositivo o infezione correlata al dispositivo, inclusa meningite), sintomo di infezione localizzata acuta e non risolta intorno al sito di inserimento del dispositivo (es. Cellulite o ascesso ) o con gli shunt utilizzati per drenare il liquido in eccesso attorno al cervello. Il medico di tuo figlio dovrebbe ispezionare il cuoio capelluto e raccogliere campioni del liquido cerebrospinale (CSF) del tuo bambino prima di ogni infusione di Brineura, per verificare che non vi siano guasti o infezioni del dispositivo.

Bassa pressione sanguigna e / o rallentamento della frequenza cardiaca possono verificarsi durante e dopo l’infusione di Brineura. Rivolgersi immediatamente al medico del bambino se si verificano queste reazioni.

Reazioni indesiderabili o di ipersensibilità correlate al trattamento con Brineura, inclusi febbre, vomito e irritabilità, possono verificarsi durante il trattamento e fino a 24 ore dopo l’infusione. Il bambino può ricevere farmaci come antistaminici prima delle infusioni di Brineura per ridurre il rischio di reazioni. Possono verificarsi reazioni allergiche gravi e gravi (anafilassi). Se si verifica una reazione, l’infusione verrà interrotta e al bambino verrà somministrato un ulteriore farmaco. Se si verifica una reazione grave, l’infusione verrà interrotta e il bambino riceverà un trattamento medico appropriato. Se si presentano segni di anafilassi, consultare immediatamente un medico.

La sicurezza e l’efficacia nei pazienti pediatrici sotto i 3 anni di età non sono state stabilite.

Gli effetti indesiderati più comuni riportati durante le infusioni di Brineura comprendevano febbre, problemi con l’attività elettrica del cuore, diminuzione o aumento delle proteine ​​nel liquido cerebrale, vomito, convulsioni, ipersensibilità, raccolta di sangue al di fuori dei vasi sanguigni (ematoma), mal di testa , irritabilità e aumento della conta dei globuli bianchi nel fluido cerebrale, infezione correlata al dispositivo, rallentamento della frequenza cardiaca, sensazione di nervosismo e bassa pressione sanguigna. Gli effetti indesiderati correlati al dispositivo intraventricolare comprendevano infezioni, complicazioni correlate al sistema di rilascio e aumento della conta dei globuli bianchi nel liquido cerebrale.

Questi non sono tutti i possibili effetti collaterali con Brineura. Parlate con il medico del vostro bambino se hanno sintomi che li infastidiscono o che non vanno via.

Chiamate il vostro medico per un consiglio medico circa gli effetti collaterali. È possibile segnalare effetti collaterali a BioMarin Pharmaceutical Inc. al numero 1-866-906-6100, o alla FDA al numero 1-800-FDA-1088 o andare su www.fda.gov/medwatch .

Si prega di consultare le informazioni complete sulla prescrizione o visitare il sito www.Brineura.com .

Informazioni su BioMarin

BioMarin è un’azienda globale di biotecnologie che sviluppa e commercializza terapie innovative per pazienti con malattie genetiche rare e ultra rare che mettono in pericolo la loro vita. Il portafoglio della società è composto da sette prodotti commercializzati e da più prodotti candidati clinici e preclinici. Per ulteriori informazioni, visitare www.biomarin.com . Le informazioni su tale sito Web non sono incluse per riferimento in questo comunicato stampa.

Forward Looking Statement

Questo comunicato stampa contiene affermazioni lungimiranti sulle prospettive di business di BioMarin Pharmaceutical Inc. (BioMarin), incluse, senza limitazione, dichiarazioni su: il prodotto BioMarin Brineura, e in particolare sul beneficio del trattamento persistente dopo tre anni, e aspettative riguardo al suo potenziale di cambiamento il corso della malattia CLN2. Queste dichiarazioni lungimiranti sono previsioni e comportano rischi e incertezze tali che i risultati effettivi potrebbero differire materialmente da queste dichiarazioni. Questi rischi e incertezze includono, tra gli altri: il continuo sviluppo clinico e la commercializzazione dei prodotti commerciali e dei prodotti di BioMarin; azioni da parte delle autorità di regolamentazione, la nostra capacità di produrre quantità sufficienti di Brineura per uso commerciale; e i fattori dettagliati nei documenti depositati da BioMarin presso la Securities and Exchange Commission, inclusi, a titolo esemplificativo, i fattori contenuti nella sottotitola “Fattori di rischio” e altrove nella documentazione della Securities and Exchange Commission (SEC) della Società, incluso il 10Q della Società per il trimestre terminato il 30 settembre 2018 , in quanto tali fattori potrebbero essere aggiornati da eventuali rapporti successivi. Gli azionisti sono esortati a non fare eccessivo affidamento su dichiarazioni lungimiranti, che parlano solo alla data del presente documento. BioMarin non ha l’obbligo di aggiornare o modificare alcuna dichiarazione lungimirante, sia come risultato di nuove informazioni, eventi futuri o altro.

BioMarin ® e Brineura ® sono marchi registrati di BioMarin Pharmaceutical Inc. e delle sue affiliate.

Contatti:

Gli investitori

Media

Traci McCarty

Debra Charlesworth

BioMarin Pharmaceutical Inc.

BioMarin Pharmaceutical Inc.

(415) 455-7558

(415) 455-7451

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: